Discussion:
Info Linguaggio di programmazione !!
(too old to reply)
Alex
2006-09-03 05:29:39 UTC
Permalink
Ciao, avrei bisogno di qualche info...stò creando un programmillo in VB6 per
la raccolta allarmi di un apparato...lo interrogo via seriale...praticamente
fa un polling degli apparati connessi chiedendo ciclicamente il ber gli
allarmi ecc...a seconda delle risposte un immagine dell'apparato cambia
colore.
Mi è venuta la voglia di farlo sotto Linux, però sono a digiuno di
programmazione sotto esso e per cominciare avrei qualche domanda:

1) Esiste un linguaggoio stile VB?? ..avevo pensato a Phiton ma nn so se
possiede anche una parte grafica...

2) In VB per colloquiare con la seriale utilizzo il semplice
MSCOMM....esiste qualcosa del genere nel linguaggio proposto al punto 1 ???



Grazie in anticipo

Alex
nivox
2006-09-03 07:01:39 UTC
Permalink
This post might be inappropriate. Click to display it.
Alex
2006-09-03 08:21:56 UTC
Permalink
Post by nivox
PS: una semplice ricerca in google di "Visual Basic linux" ti
avrebbe fornito le stesse risposte in tempo sensibilmente minore.
- --
nivox
La ricerca l'avevo ovviamente fatta, ma non è certo la stessa cosa chiedere
in Linuxtrent dove ci sono programmatori esperti sotto ambiente Linux che
ti possono consigliare....
Ovvio che con google si trovano delle risposte velocemente...ma qui posso
trovare persone che mi dicono ad esempio di utilizzare Delphy al posto di
Phyton per chissà quale motivo....quello che voglio dire è che posso avere
una risposta sicuramente più motivante che dalla semplice ricerca in
google...con quello poi posso eventualmente cercare se mi blocco su qualche
funzione e lurkare il codice di qualcuno per risolvere i vari problemi!

Ciao
Alex
Lele Gaifax
2006-09-03 08:26:14 UTC
Permalink
Post by nivox
Post by Alex
2) In VB per colloquiare con la seriale utilizzo il semplice
MSCOMM....esiste qualcosa del genere nel linguaggio proposto al punto 1 ???
SerialPort (gb.net)[2].
Per Python guardati http://pyserial.sf.net

Consiglio spassionato: lascia perdere il Basic :-)

ciao, lele.
Alex
2006-09-03 09:04:25 UTC
Permalink
Post by Lele Gaifax
Per Python guardati http://pyserial.sf.net
Consiglio spassionato: lascia perdere il Basic :-)
Ciao, si me lo hanno consigliato in molti....mi ha convinto
Guido(Brugnara)...sempre per rispondere a nivox...era questa la differenza,
Guido è uno che mi può motivare la scelta a differenza di google....
Vorrei provare ad imparare il Perl...linguaggio di cui ho sempre sentito
parlare molto bene...
Io faccio il Sys Adm quindi la programmazione per me è una passione
personale che coltivo in "segreto"...se il Linuxtrent organizza un corso ad
inizi 2007 sarei interessato...

Ciao
Alex

P.s: ora mi guardo anche il tuo link
Lele Gaifax
2006-09-03 09:16:58 UTC
Permalink
Post by Alex
Post by Lele Gaifax
Per Python guardati http://pyserial.sf.net
Consiglio spassionato: lascia perdere il Basic :-)
Ciao, si me lo hanno consigliato in molti....mi ha convinto
Guido(Brugnara)...sempre per rispondere a nivox...era questa la differenza,
Guido è uno che mi può motivare la scelta a differenza di google....
Non ti devi offendere se qualcuno ti suggerisce "l'ovvio": quello che è
ovvio per te (l'aver già cercato su google, ad esempio), può benissimo
non esserlo per tutti gli altri, specie quando la tua domanda non è
adeguatamente circostanziata[1].
Post by Alex
Vorrei provare ad imparare il Perl...linguaggio di cui ho sempre sentito
parlare molto bene...
Anche se personalmente non trovo il Perl particolarmente adatto né ad
imparare, né a costruire applicazioni, hai tutto il mio appoggio: ogni
ulteriore linguaggio di programmazione che acquisisci ti allarga di un
quid gli orizzonti. Da quel punto in poi, dovrai imparare a comprendere
quanto ciascun linguaggio sia adatto a quel che vuoi fare e a scegliere
il migliore.
Post by Alex
Io faccio il Sys Adm quindi la programmazione per me è una passione
personale che coltivo in "segreto"...se il Linuxtrent organizza un corso ad
inizi 2007 sarei interessato...
Può essere, ne abbiamo organizzati alcuni già in passato, e con ogni
probabilità verranno ripetuti nel prossimo futuro.

ciao, lele.
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
Lele Gaifax
2006-09-03 09:19:04 UTC
Permalink
Post by Lele Gaifax
Non ti devi offendere se qualcuno ti suggerisce "l'ovvio": quello che è
ovvio per te (l'aver già cercato su google, ad esempio), può benissimo
non esserlo per tutti gli altri, specie quando la tua domanda non è
adeguatamente circostanziata[1].
Ops!

[1]: http://linuxtrent.it/documentazione/wikiLT/DomandeIntelligenti
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
Alex
2006-09-03 09:28:58 UTC
Permalink
quello che è ovvio per te (l'aver già cercato su google, ad
esempio), può benissimo non esserlo per tutti gli altri,
specie quando la tua domanda non è adeguatamente circostanziata[1].
Per carità...non mi ero offeso...era solo per puntualizzare....
Se me lo fai notare anche tu...ma perché sembrava polemica???....non era
intenzione...assicuro!


Ciao
Alex
Flavio Visentin
2006-09-03 11:14:57 UTC
Permalink
-----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
Hash: SHA1
Post by Alex
Post by Lele Gaifax
Consiglio spassionato: lascia perdere il Basic :-)
Ciao, si me lo hanno consigliato in molti....mi ha convinto
Guido(Brugnara)...
A mio avviso i linguaggi su cui conviene orientarsi sono (in ordine sparso):
a) Perl
b) Python
c) Java
d) C

Perl e Python + o - si equivalgono. Sono entrambi linguaggi di
scripting, il primo più "informale" e forse più adatto a cose veloci ed
alla parte web, il secondo più "formale", strettamente orientato agli
oggetti e più adeguato per piccole applicazioni vere e proprie.

Java è un linguaggio più usato per applicazioni un po' più complesse,
mentre il C è più utilizzato nella programmazione di sistema. Questi due
sono linguaggi non adatti a creare programmini in modo rapido come
invece avviene per i linguaggi di scripting perl e python.

Personalmente uso il Perl e i problemi da SysAdm li risolvo con quello.
Poi va a gusti, ed un'applicazione con interfaccia grafica preferirei
farla in Python.

- --
Flavio Visentin
GPG Key: http://www.zipman.it/gpgkey.asc

There are only 10 types of people in this world:
those who understand binary, and those who don't.
-----BEGIN PGP SIGNATURE-----
Version: GnuPG v1.4.5 (GNU/Linux)

iD8DBQFE+rkxusUmHkh1cnoRAqySAJ9JJrGS9ptmAcd73yE3g2u3k3serQCfcs4Z
+JDv32TmOR0P3/OFnhe3in4=
=ENDT
-----END PGP SIGNATURE-----
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
Guido
2006-09-03 13:18:51 UTC
Permalink
Post by Alex
Post by Lele Gaifax
Per Python guardati http://pyserial.sf.net
Consiglio spassionato: lascia perdere il Basic :-)
Ciao, si me lo hanno consigliato in molti....mi ha convinto
Guido(Brugnara)...sempre per rispondere a nivox...era questa la differenza,
Guido è uno che mi può motivare la scelta a differenza di google....
Vorrei provare ad imparare il Perl...linguaggio di cui ho sempre sentito
parlare molto bene...
Io faccio il Sys Adm quindi la programmazione per me è una passione
personale che coltivo in "segreto"...se il Linuxtrent organizza un corso ad
inizi 2007 sarei interessato...
Molti "sysadmin" utilizzano Perl, oltre che sh/bash/ksh/... in quanto si
presta ad essere usato anche per script di poche righe.
Il confine tra programmatore e sistemista è leggermente sfocato. Un buon
programmatore come minimo è anche un po' sistemista ed buon sistemista è
come minimo anche un po' programmatore.
Un buon analista come minimo dovrebbe essere anche un discreto
programmatore ed un pò sistemista.

Il Python è una valida alternativa, per quel che si sente raccontare in
giro.
La mia è anche una ragione storica e oggi non mi pento della scelta
fatta; anzi stò aumentandone il suo utilizzo anche ad applicazioni
gestionali interattive in ambiente WEB (usando tecniche AJAX per
intenderci).

Il corso Perl che stiamo organizzando verrà diviso probabilmente in due
parti; una prima di base ed una seconda più avanzata, ma comunque
improntati allo sviluppo di applicazioni dinamiche con interfaccia Web.

Se in questi mesi cominci un po' ad utilizzare Perl potresti iscriverti
alla seconda parte che inizierà credo in febbraio per approfondire e
perchè no, conoscere altre persone che condividono lo stesso interesse.

Per iniziare Ti consiglio di curiosare sul sito italiano
http://www.perl.it/ ed in particolar modo
http://www.perl.it//documenti/pod2it/index.html dove trovi i manuali in
italiano, se li preferisci agli originali in inglese che si trovano un
po' dappertutto.

Tutti i manuali sono anche disponibili con il comando "man" iniziando da
"man perl", iniziando da "man perlintro" o
http://pod2it.sourceforge.net/pods/perlintro.html

Per le ricerche dei moduli disponibili consulta http://search.cpan.org/
La difficoltà che si incontra è data dalla vastità delle soluzioni
possibili più che da una loro carenza ;-)

Se vuoi leggere un libro consulta http://books.perl.org/ o meglio
http://www.perl.it/documenti/bibliografia/index.html dove trovi le
recensioni anche di alcuni testi in italiano.
La "bibbia" è senzaltro "learning Perl - 4° edition" che trovi tradotta
anche in italiano nella versione 2° (in molti consigliano ai neofiti
altri testi più adatti ...).

Altro linkdov etrovare consigli:
http://cpan.uwinnipeg.ca/htdocs/POD2-IT/perlfaq2.html#libri_sul_perl

Il mio consiglio è di utilizzare la documentazione Perl :-))

ciao
Guido
P.S. I dettagli sul corso a breve, "su questo stesso canale".
Post by Alex
Ciao
Alex
P.s: ora mi guardo anche il tuo link
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
Lele Gaifax
2006-09-03 14:01:07 UTC
Permalink
Post by Guido
Il Python è una valida alternativa, per quel che si sente raccontare in
giro.
La mia è anche una ragione storica e oggi non mi pento della scelta
fatta; anzi stò aumentandone il suo utilizzo anche ad applicazioni
gestionali interattive in ambiente WEB (usando tecniche AJAX per
intenderci).
Pigrizie storiche a parte, "quel che si sente raccontare in giro" si può
anche osservare a occhio nudo, nella varietà di applicazioni di una
certa complessità che comunque conservano una "manutenibilità" sia nel
tempo, sia al cambio di generazioni di programmatori che ci lavorano sopra.

Tra i primi link che Google "perl vs python" mostra, i più succinti e
succulenti sono

http://infohost.nmt.edu/tcc/help/lang/python/vsperl.html

e

http://www.python.org/doc/Humor.html#yoda

Come detto, vale la pena di conoscerli entrambi, ma ancor più sapere
qual'è l'ambito più adatto a ognuno! ... altrimenti staremmo ancora
tutti a programmare in Cobol! :-)

ciao, lele.
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
Guido
2006-09-03 15:05:13 UTC
Permalink
Post by Lele Gaifax
Post by Guido
Il Python è una valida alternativa, per quel che si sente raccontare
in giro.
La mia è anche una ragione storica e oggi non mi pento della scelta
fatta; anzi stò aumentandone il suo utilizzo anche ad applicazioni
gestionali interattive in ambiente WEB (usando tecniche AJAX per
intenderci).
Pigrizie storiche a parte,
macchè pigrizia; è una scelta di convenienza. Perchè dovrei reinventare
la ruota se il carro gira benissimo?

A Trento la probabilità di usufruire di programmatori Perl o Python è
pressochè simile, ossia prossima a zero, visto che l'Università sforna
gente che mastica solo un po' di Java.

Non è comunque un problema perchè un programmatore è un programmatore
indipendentemente dal linguaggio che utilizza; se scrive bene in Java,
scriverà altrettanto bene in Python o Perl, con o senza l'aiuto di un
ambiente IDE, con o senza un linguaggio strutturato o meno.

Lo "spaghetti code" si scrive anche in Pyton e Java ;-)
Post by Lele Gaifax
"quel che si sente raccontare in giro" si può anche osservare a occhio
nudo, nella varietà di applicazioni di una certa complessità che
comunque conservano una "manutenibilità" sia nel tempo, sia al cambio
di generazioni di programmatori che ci lavorano sopra.
Tra i primi link che Google "perl vs python" mostra, i più succinti e
succulenti sono
http://infohost.nmt.edu/tcc/help/lang/python/vsperl.html
e
http://www.python.org/doc/Humor.html#yoda
Come detto, vale la pena di conoscerli entrambi, ma ancor più sapere
qual'è l'ambito più adatto a ognuno! ... altrimenti staremmo ancora
tutti a programmare in Cobol! :-)
Ed infatti le mie prime esperienze sono state scritte in cobol e fortran
per poi passare al "C" senza trascurare l'assembrer dello Z80 e 8086,
UCSD pascal, basic, turbo pascal, visual basic, vba, clipper 87, php,
java e per ultimo, da qualche anno il Perl. Ti sembro pigro?
Passare al Python oggi non mi vale proprio la pena; non mi da nessun
vantaggio sostanziale.

Comunque i confronti fatti dai diretti interessati (come daltronde siamo
io e Te) vanno sempre presi per le pinze ;-)
Post by Lele Gaifax
ciao, lele.
ciao
Guido
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
Lele Gaifax
2006-09-03 18:18:31 UTC
Permalink
Post by Guido
Post by Lele Gaifax
Post by Guido
Il Python è una valida alternativa, per quel che si sente raccontare
in giro.
La mia è anche una ragione storica e oggi non mi pento della scelta
fatta; anzi stò aumentandone il suo utilizzo anche ad applicazioni
gestionali interattive in ambiente WEB (usando tecniche AJAX per
intenderci).
Pigrizie storiche a parte,
macchè pigrizia; è una scelta di convenienza. Perchè dovrei reinventare
la ruota se il carro gira benissimo?
Magari perché un giorno hai l'acqua alla gola, e le ruote non sono la
cosa giusta, con l'acqua a quel livello, e avresti dannatamente bisogno
di qualcosa di diverso...

Come detto, non è reinventare la ruota, a meno ché tu non consideri aver
fatto (solo) quello, nella filippica di linguaggi che hai elencato.

Ma qui, permettimi, non si sta parlando di te, o di me, ma di qualcuno
che chiede qualcosa di meglio del VBasic, e che quindi deve ancora farsi
un'idea completa sia del concetto "ruota" sia di quello "dove voglio
andare", altrimenti non chiederebbe informazioni[2] così "astratte".

Non ho dubbi, ad esempio, che "transitare" da VBasic sotto Windows a,
che so, wxWidgets[3] con Python[4] su Win/X11/Mac..., o ancora PyGTK,
potendo provare/modificare/letteralmente giocare con i demo al volo
mentre sfoglia i sorgenti e la loro documentazione, sarà immensamente
facile e indolore.

Poi, se tu insisti che insegnare a un giovane a costruire in modo
produttivo delle applicazioni grafiche è altrettanto facile farlo con
Perl (e di ottenerne ragionevolmente del codice da mantenere, non da
riscrivere), ti credo, ma a quel punto sono io che, incuriosito, ti
chiedo qualche link a prodotti Perl equivalenti e altrettanto semplici
da acquisire.
Post by Guido
A Trento la probabilità di usufruire di programmatori Perl o Python è
pressochè simile, ossia prossima a zero, visto che l'Università sforna
gente che mastica solo un po' di Java.
Punta su quello più facile da insegnare!-) E con Jython recuperi in
breve anche quelli :-)
Post by Guido
Non è comunque un problema perchè un programmatore è un programmatore
indipendentemente dal linguaggio che utilizza; se scrive bene in Java,
scriverà altrettanto bene in Python o Perl, con o senza l'aiuto di un
ambiente IDE, con o senza un linguaggio strutturato o meno.
Lo "spaghetti code" si scrive anche in Pyton e Java ;-)
Trita e ritrita. Io preferisco buoni programmatori, ai programmatori e
basta, e la prima categoria in genere riesce a Non scrivere "spaghetti
code". La seconda, trova immensamente più facile farlo in Perl, che
negli altri due, perché anche uno svogliato deve mettersi di impegno per
produrre qualcosa di illeggibile, in Python.

Ma certo che è come dici, un buon programmatore Python riesce a scrivere
la roba seguente per ottenere gli anagrammi[1]:

def a(w,R="",c=""):
if not w:print R
while w:d,w=w[0],w[1:];a(w+c,R+d);c+=d
import sys;a(sys.argv[1])

e, ritenendosi un *esperto* programmatore Perl, aggiungervi il seguente
commento:

"""the scary part is, its 25% smaller _AND_ faster than the 130 char
perl version that way. :(
outperformed by a frelling snake."""

Il programmatore Python scrive codice illeggibile solo per vincere le
scommesse, non perché gli viene facile :-)
Post by Guido
Ed infatti le mie prime esperienze sono state scritte in cobol e fortran
per poi passare al "C" senza trascurare l'assembrer dello Z80 e 8086,
UCSD pascal, basic, turbo pascal, visual basic, vba, clipper 87, php,
java e per ultimo, da qualche anno il Perl. Ti sembro pigro?
Passare al Python oggi non mi vale proprio la pena; non mi da nessun
vantaggio sostanziale.
La prendi sempre sul Perl^Hsonale :-) Ci si rivolgeva a qualcuno che
chiede un linguaggio migliore, non a un esperto! E mi permetto di
suggerire, a un appassionato di informatica che vuole imparare a
programmare ai nostri giorni, di non partire dall'assembler, ma di
diventare saggio con un po' di Pascal, di diventare pazzo con un po' di
C, di guardare con superficialità i linguaggi pieni di dollari, e di
divertirsi un sacco con un linguaggio semplice, potente ed elegante come
il Python 8-).

Se puoi vuole diventare esperto sul serio, qualche salto nella libreria
Lisp di GNU/Emacs o in qualche linguaggio funzionale come Haskell[5]
porteranno sicuramente molta ciccia buona per i neuroni.
Post by Guido
Comunque i confronti fatti dai diretti interessati (come daltronde siamo
io e Te) vanno sempre presi per le pinze ;-)
Certo, ancor meglio senza pinze, ma provati sul campo, con le proprie
ditine sulla tastiera!

ciao, lele.

[1] http://www.freelists.org/archives/linuxtrent/08-2004/msg00146.html
[2] almeno finché rimane bravo, quando cresce, *dovrebbe* saper
ricominciare a farlo :)
[3] http://www.wxwidgets.org/
[4] http://www.wxpython.org/OSCON2006/wxPython-nutshell-OSCON2006.pdf
[5] se non altro, perché l'ancora unica implementazione di Perl V6 è
scritta in Haskell :-)
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
Guido
2006-09-04 05:14:24 UTC
Permalink
This post might be inappropriate. Click to display it.
Roberto Resoli
2006-09-04 06:31:14 UTC
Permalink
... cut ....
Post by Guido
Ma và!! Il problema dei giovani programmatori Java sfornati
dall'Università è che conoscono solo il linguaggio e non l'enorme
bagaglio di Classi Java che ne costituiscono il valore (ma anche la
grande conplessità).
Cosa sarebbero daltronde Perl senza CPAN e Python senza le sue Classi ?
Mi permetto di intervenire solo qui. (meglio non mettere il dito
quando si parla di linguaggi ;) ). Non so se ora nelle università si
insegni Java, ai miei tempi nel corso base di Informatica (il
famigerato TAMC, Teoria ed Applicazione delle Macchine Calcolatrici)
si usava il Pascal, ma penso che non sia particolarmente significativo
che si insegni un linguaggio piuttosto che un altro.
E' forse criticabile che si insegni Java per il fatto che non vi è una
gestione esplicita dei puntatori, e quindi il linguaggio non si presta
ad affrontare questo argomento, a meno che non sia preceduto magari da
una robusta dose di Assembler che spiega cosa c'è "dietro le quinte".
Tutto comunque dipende dal livello a cui si affronta la materia. Di
solito nei corsi base si insegnano algoritmi e strutture dati, per i
linguaggi di programmazione esistevano dei corsi specialistici,
mentre, in senso di astrazione inverso, a spaccare il bit ci pensavano
i corsi di Sistemi I & II.

Per qualcuno che esce da un'università (parlo almeno di informatica)
imparare un nuovo linguaggio dovrebbe essere questione di qualche
settimana, si tratta solo di ricoprire con una nuova pelle quello che
sa già.

Riguardo alle classi Java,nessuno conosce bene tutto il JDK, è già
molto se dopo qualche anno si sa grosso modo quali classi fanno cosa.
La tentazione a cui bisogna sfuggire spesso in Java è proprio quella
di buttarsi a scrivere codice, mentre invece ci si dovrebbe dedicare
alla ricerca nella documentazione (Javadoc). Una solida preparazione
informatica dovrebbe aiutarti a sapere cosa stai cercando.
.... cut ....
Post by Guido
Comunque Ti assicuro che non sono offeso. Continuerò volentieri a
incontrarti alle riunioni ed uscire alle pizzate, purchè non
confrontiamo sti benedetti Python e Perl. Magari parliamo di donne ;-)
Meno male, anche perchè ad uno che leggeva dall'esterno parevano
interessanti e ragionevoli tutti e due i punti di vista!

Ciao,
Roberto.
Lele Gaifax
2006-09-05 01:30:33 UTC
Permalink
Post by Guido
Post by Lele Gaifax
Ma qui, permettimi, non si sta parlando di te, o di me, ma di qualcuno
che chiede qualcosa di meglio del VBasic, e che quindi deve ancora
farsi un'idea completa sia del concetto "ruota" sia di quello "dove
voglio andare", altrimenti non chiederebbe informazioni[2] così
"astratte".
Io ho solo espresso le mie idee frutto della mia personale esperienza.
Se devo fare l'Eco di quanto troviamo in Internet tanto valeva che si
facesse un bella ricerca in Internet senza interpellarci.
Io non conosco la tua esperienza in merito al Pytho, quanto codice hai
prodotto ecc. ecc. e non mi sogno certo di criticare le Tue scelte e mi
piacerebbe avere reciprocamente lo stesso rispetto; tutto quì.
Mi duole il fatto che tu abbia preso la cosa sul personale. Finora, non
ho minimamente inteso esprimere qualsivoglia giudizio sulla *tua*
esperienza, e sulle *tue* scelte personali: come puoi (ri)leggere dal
passo che hai citato tu stesso, se ho fatto delle critiche è sul *cosa*
ritengo opportuno proporre, nel 2006, a *un giovane* che chiede
informazioni su un linguaggio di programmazione, come da soggetto.

E, come invece sono contento di constatare, apparentemente il thread lo
ha trovato interessante, almeno la persona in questione.
Post by Guido
Post by Lele Gaifax
Non ho dubbi, ad esempio, che "transitare" da VBasic sotto Windows a,
che so, wxWidgets[3] con Python[4] su Win/X11/Mac..., o ancora PyGTK,
potendo provare/modificare/letteralmente giocare con i demo al volo
mentre sfoglia i sorgenti e la loro documentazione, sarà immensamente
facile e indolore.
Se facesse solo quello capirei e gli avrei consigliato di continuare ad
usare VB6,
Gasp! Non andremo proprio mai d'accordo! 8-)
Post by Guido
In ogni caso wxWidgets è usabile anche da Perl, come anche altri
ambienti grafici tra cui Prima, che consiglio a chi il Perl non lo
disprezza, di valutarlo attentamente (http://www.prima.eu.org/).
Prendo atto, anche se si tratta comunque in entrambi i casi di prodotti
ben lungi dalla completezza e maturità dei corrispettivi Python, sia in
documentazione, sia nella qualità degli esempi, sia nel codice.
Post by Guido
Cosa sarebbero daltronde Perl senza CPAN e Python senza le sue Classi ?
Python comunque un gran bel linguaggio con cui costruirti le tue :) Ad
essere onesti, non credo che le classi standard Python siano sempre
all'altezza del linguaggio, ma tant'è...
Post by Guido
Post by Lele Gaifax
Post by Guido
Lo "spaghetti code" si scrive anche in Pyton e Java ;-)
Trita e ritrita. Io preferisco buoni programmatori, ai programmatori e
basta, e la prima categoria in genere riesce a Non scrivere "spaghetti
code". La seconda, trova immensamente più facile farlo in Perl, che
negli altri due, perché anche uno svogliato deve mettersi di impegno
per produrre qualcosa di illeggibile, in Python.
L'educazione proprio non te la ha insegnata proprio nessuno. Perchè
scivoli sempre quando tocchiamo questo argomento a catalogare coloro che
programmano in Perl come programmatori inerperti solo perchè utilizzano
tale linguaggio? Mah; il tuo comportamento "letterario" non riesce a
nascondere un pò di astio, non sò verso chi o cosa.
Uh?? Da quando dire che "scrivere spaghetti code è più facile in Perl" è
sinonimo di dire che i programmatori Perl sono insperti?? Dal punto di
vista delle regole sintattiche, spero che mi darai atto che quelle di
Perl sono tra le più complesse del circondiario. "Solo il perl sa
parsare il perl" era uno dei motti in voga nei circoli Perl, e mi freme
un'occhio immaginare possa essere cambiata molto, oggi giorno.

Al contrario, quelle di Python le riassumi in mezza paginetta, e è
difficile (e inizialmente magari un po' palloso) sfuggire alle rigide
regole di indentazione, ed è quindi ragionevole aspettarsi che due
diversi programmatori, messi in due stanze diverse a implementare un
certo algoritmo, se ne escano con due versioni raffrontabili quasi riga
per riga.
Post by Guido
Post by Lele Gaifax
La prendi sempre sul Perl^Hsonale :-)
Dimentichi che Tu hai scritto che sarei pigro; non potevo non ribattere
ad una offesa senza spiegare il perchè di certe scelte, che sono il
protto di moltissimi anni di studio e lavoro che dimostra che se fosse
vero quel che affermi, starei usando ancora il Cobol.
No, non ho affatto dimenticato, e lo riaffermo, senza volerti offendere.
Ti conosco da una decina d'anni, grosso modo, e da una decina d'anni ci
"confrontiamo" periodicamente su questi argomenti. E *ancora* mi esci
con "Il Python è una valida alternativa, per quel che si sente
raccontare in giro."... Da quel che si sente raccontare?? Ma per
piacere! Il tutorial di Python è lungo come l'indice del Camel Book, te
lo divori in un paio di sedute, non in moltissimi anni di studio.
Post by Guido
Post by Lele Gaifax
Ci si rivolgeva a qualcuno che chiede un linguaggio migliore, non a un
esperto!
Nei io ne Tu possiamo affermare con certezza ma anche con diritto cosa
sia migliore di VB6 per la gentile persona che lo ha chiesto, senza
prima approfondire le sue esigenze ed aspettative.
Non posso certo parlare per te, ma per quanto mi riguarda, sono sicuro
di poter affermare con certezza e nel pieno delle mie facoltà e diritti
(:-) che vi sono un gran numero di linguaggi migliori di VB6, a
prescindere da quali siano le sue esigenze ed aspettative. E sono anche
*ragionevolmente* sicuro di poter dire anche che Python in particolare,
è meglio di VB6, e a quanto sembra, anche qualcuno dentro M$ la pensa
così[1] :-)

Been there, done that.
Post by Guido
Ecco perchè parlo di prendere "con le pinze" quanto affermiamo.
Ogni consiglio va ponderato con la propria necessità e non solo per
partito preso.
Post by Lele Gaifax
E mi permetto di suggerire, a un appassionato di informatica che vuole
imparare a programmare ai nostri giorni, di non partire dall'assembler,
si comprende quanto sei giovane; se allora ho programmato in assembler è
perchè per poter disegnare qualcosa di decente con 32K di RAM in tempi
ragionevoli non c'era proprio altro mezzo per farlo. La fate facile Voi
giovani d'oggi oggi con lo spreco di RAM e disco a gogò solo per muovere
qualche finestra sullo schermo. I giovani programmatori di oggi non
sanno proprio che vuol dire efficienza, tanto è vero che potenza e
dimensioni delle applicazioni aumentano a dismisura mentre le
funzionalità restano più o meno le stesse.
Grazie per il giovane! :-) Bada che non ripudio neanche un minuto del
tempo che ho speso dentro l'assembler 6510 del C64, con grosso modo la
stessa quantità di RAM, facendo le stesse cose. Ma era 25 anni fa,
Guido. Inutile rimpiangere i bei tempi andati: oggi ci sono i giga di
RAM e di Hertz, e le centinaia di giga di dischi, rassegnati! :-)

È irragionevole insegnare oggi quello che si insegnava, o meglio, che
abbiamo imparato, 20-25 anni fa. Oggi l'efficienza si misura più in
"quanto ci metti a farlo?" rivolto al programmatore, piuttosto che
"quanto tempo ci impiega?" riferendosi al programma. E con Python, in
genere la produttività più alta compensa più che adeguatamente
l'eventale tempo che investi nel localizzare e ottimizzare l'effettivo
collo di bottiglia.
Post by Guido
Post by Lele Gaifax
ma di diventare saggio con un po' di Pascal, di diventare pazzo con un
po' di C, di guardare con superficialità i linguaggi pieni di dollari,
e di divertirsi un sacco con un linguaggio semplice, potente ed
elegante come il Python 8-).
Questa è la visione di un miope.
Miope? E perché mai? Nei cinque linguaggi che ho citato c'è la gran
parte della ciccia passata, presente e futura per quanto riguarda i
linguaggi di programmazione, e tu lo chiami essere miopi? E suggerisci
di partire dal Perl? Oh.
Post by Guido
Sicuramente Tu ti diverti con il
Python; ma perchè negare che ci si diverte anche scrivendo in Perl?
Perché questa è stata la mia esperienza, e fino a questo momento, di
qualsiasi altra persona che conosco che abbia programmato nei due
ambienti. Ma può certo essere che frequento brutta gente :)

Una parte considerevole del tempo speso a programmare in Perl lo passi
tra le pagine del CamelBook, finché non lo sai a memoria, s'intende, o no?

È come con il francese: non ho alcun dubbio che sia una lingua
fantastica, e che ci si possano scrivere soavi canzoni e maestosi
romanzi, ma è indubbio che sia *difficile*, tanto che ancora alle medie
sono frequenti errori di ortografia tollerati forse alle elementari, in
Italia. Complice anche la difficile pronuncia, con un sacco di suoni
estremamente simili tra loro. Ti è mai capitato di dover leggere a
qualcuno un pezzo di listato Perl?
Post by Guido
P.S.
Sulle mie affermazioni personali e le tue risposte "letteralmente
offensive" anche in presenza di varie faccine sorridenti, considera il
fatto che un'offesa non è mai in quanto tale, ma per come la si prova
sulla propria pelle.
Comunque Ti assicuro che non sono offeso.
Al di là dell'apparente contraddizione, prendo per buona l'ultima, meno
male! ;-)

Per concludere, uno sprone a Alex: fossi riuscito ad arrivare fin qui,
ti incoraggio nuovamente a provarli entrambi, anzi, sull'onda
dell'entusiasmo ti suggerirei di mettere perfino il naso nel PHP, che
può venirti utile per aggiustare qui e là le numerose applicazioni web,
ma con una raccomandazione: non accontentarti mai, e cerca di scegliere
sempre il miglior linguaggio in circolazione[2] :)

ciao, lele.

[1] http://www.onflex.org/ted/2006/01/iron-python-by-microsoft.php
[2] The Blub Paradox: http://www.paulgraham.com/avg.html
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
Luca Manganelli
2006-09-05 06:01:16 UTC
Permalink
Post by Lele Gaifax
Gasp! Non andremo proprio mai d'accordo! 8-)
Perl non lo batte nessuno in quanto a comodità d'utilizzo delle regexp ;-)
_v_tiziano
2006-09-04 07:05:12 UTC
Permalink
Post by Alex
Ciao, avrei bisogno di qualche info...
Hai visto cosa hai combinato???

Beh, non farlo più!

:D

tiziano
Mario
2006-09-04 07:14:24 UTC
Permalink
Post by _v_tiziano
Hai visto cosa hai combinato???
Beh, non farlo più!
:D
tiziano
Non credo ci siano domande "proibite", le risposte a volte lo sono.
--
Ciao,
Mario.


----------------------------------------------------
This mail has been sent using Alpikom webmail system
http://www.alpikom.it
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
_v_tiziano
2006-09-04 07:24:30 UTC
Permalink
Post by Mario
Post by _v_tiziano
Hai visto cosa hai combinato???
Beh, non farlo più!
:D
tiziano
Non credo ci siano domande "proibite", le risposte a volte lo sono.
Tentativo di sdrammatizzare tristemente fallito... pazienza, aspetterò
che il linuxtrent istituisca anche dei corsi di umorismo spicciolo.

Alex: non traumatizzarti, non siamo sempre così. Quando avrai scelto
il linguaggio su cui buttarti, troverai validi aiuti in questa lista
(come li ho sempre trovati anche io).

tiziano
Mario
2006-09-04 07:35:20 UTC
Permalink
Post by _v_tiziano
Tentativo di sdrammatizzare tristemente fallito... pazienza,
aspetterò
che il linuxtrent istituisca anche dei corsi di umorismo spicciolo.
Quando li istituiranno ti consiglio di iscriverti.
Anche la mia era una battuta, anche senza faccina.

:)
Post by _v_tiziano
tiziano
--
Ciao,
Mario.


----------------------------------------------------
This mail has been sent using Alpikom webmail system
http://www.alpikom.it
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
_v_tiziano
2006-09-04 07:40:57 UTC
Permalink
Post by Mario
Quando li istituiranno ti consiglio di iscriverti.
Anche la mia era una battuta, anche senza faccina.
:)
Allora mi iscrivo al volo, sperando che anche qualcun'altro non
l'abbia capita, perché non mi piacerebbe essere solo...
Alex
2006-09-04 14:10:45 UTC
Permalink
Post by _v_tiziano
Alex: non traumatizzarti, non siamo sempre così. Quando avrai
scelto il linguaggio su cui buttarti, troverai validi aiuti
in questa lista (come li ho sempre trovati anche io).
Ciao, lo so lo so...devo dire che ho trovato MOLTO interessante questo
thread e anche lo scambio di pareri che ci sono stati tra i "due"....conosco
benissimo il valore dei partecipanti alla lista...sono qui dal 1999 mi
sembra...da quando chiesi a Diaolin info sul lug di Trento...mi disse che
non era molto frequentato e che c'era questa Lista..se mi volevo
iscrivere....


Cmq adesso ho configurato su un IBM T43 una Centos 4.2 per vedere alcuni
IDE/GUI....sono riuscito ad installare "PRIMA"....mentre per "BOA", dopo
aver perso mezza giornata dietro la compilazione di wxpython...non mi
funge..."Import Error: no module named _stc"

Girovagando per Internet alla ricerca di una soluzione mi sono imbattuto in
un messaggio che in sostanza dice che su una RH Enterprise e derivati....Boa
non gira...per problemi con la versione richiesta da GTK da wxPython e
quella chiesta da RH...qualcuno può smentire ???

..in effetti vorrei provare ad installare il tutto sotto Debian o
Kubuntu(ubuntu)....

Ciao
Alex
Lele Gaifax
2006-09-05 01:49:14 UTC
Permalink
Post by Alex
Girovagando per Internet alla ricerca di una soluzione mi sono imbattuto in
un messaggio che in sostanza dice che su una RH Enterprise e derivati....Boa
non gira...per problemi con la versione richiesta da GTK da wxPython e
quella chiesta da RH...qualcuno può smentire ???
..in effetti vorrei provare ad installare il tutto sotto Debian o
Kubuntu(ubuntu)....
Ahimè, temo che Boa sia un pochino fermo, con lo sviluppo, e non mi
sorprende sia difficoltoso farlo girare con le wxWidgets molto più
recenti... In Debian c'è comunque l'ultima versione presente nel CVS.

Ti sei guardato il demo di wxPython? Probabilmente scoprirai che un
designer grafico non è poi così indispensabile, per produrre maschere di
tutto rispetto.

Per la cronaca, in gran voga è Glade[1] (di cui vedo è stata rilasciata
da pochissimo la 3.0.1) o il pressoché equivalente Gazpacho[2] (magari
col "suo" framework kiwi[3], per la costruzione di GUI per GTK.

ciao, lele.

[1] http://glade.gnome.org/
[2] http://gazpacho.sicem.biz/
[3] http://www.async.com.br/projects/kiwi/
--
Per iscriversi (o disiscriversi), basta spedire un messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request-***@public.gmane.org
Continue reading on narkive:
Loading...